Come nasce Amanda

1 | MATERIE PRIME

Scegliamo le migliori sementi da coltivazioni 100% italiane. I nostri agricoltori rispettano il manuale DTP030 per i prodotti NO OGM e la filiera è tracciata e certificata ISO 22005. Le lenticchie rosse provengono da Altamura, in Puglia, zona vocata alla coltivazione delle Lenticchie IGT, mentre i piselli gialli vengono coltivati nelle fertili terre della Pianura Padana, (Emilia Romagna e Lombardia), che sono garanzia di un prodotto di qualità e dai valori nutrizionali d’eccellenza. Una volta selezionata la semente, il nostro obbiettivo è preservarne la qualità nelle successive fasi di lavorazione.I

In verde le aree di provenienza dei nostri legumi

2 | MOLITURA

Arrivata all’impianto di molitura, la semente viene campionata per le prime analisi di laboratorio. Presa in carico dagli operatori, viene pulita, sottoposta ad una tostatura delicata per abbattere la carica batterica, fioccata e infine molita alla giusta granulometria. Amanda non segue processi che prevedono cotture al vapore che potrebbero impoverire le materie prime, la perdita dei valori nutrizionali, dei colori e dei profumi tipici.

La nascita di Amanda

Il nostro processo prevede tutte le fasi tipiche della produzione della pasta, ma con qualche accorgimento in più e qualche ingrediente impalpabile come la cura di ogni fase di lavorazione, l’attenzione per ogni dettaglio e la passione per il nostro lavoro. Per questo impegniamo non meno di 50 ore del nostro tempo facendo ricorso anche ad operazioni manuali, perché nessuna tecnologia può sostituire l’abilità e l’occhio umano. Un impegno motivato quando si tratta di confezionare alimenti per il bene del prossimo.

3 | IMPASTO

La farina viene miscelata in piccole vasche da 50kg con acqua fredda purificata attraverso un impianto ad osmosi inversa che la rende microbiologicamente pura. La quantità d’acqua utilizzata nell’impasto non è fissa, ma leggermente variabile a seconda della stagione e dei vari lotti di farina: in questa fase serve tutta l’esperienza del pastaio per capire quando l’impasto è idratato correttamente e pronto per la trafila. Per i soli Trucioli di piselli gialli aggiungiamo anche uova fresche da allevamenti italiani con un rapporto albume-tuorlo personalizzato per avere tutta l’energia dell’uovo, ma senza grasso e colesterolo. Nelle nostre ricette non utilizziamo alcun tipo di addensanti, texturizzanti, coloranti e aromatizzanti. Solo acqua, farina e passione.

4 | TRAFILA

L’impasto prima di arrivare alla trafila che è uno dei processi più stressanti per la materia prima, subisce un’ulteriore miscelatura. Per prevenire ogni stress la trafila avviene a bassa velocità e a bassa pressione per non surriscaldare la trafila e di conseguenza l’impasto. È uno dei passaggi fondamentali per rendere la pasta tenace e robusta e la giusta combinazione pressione-velocità del coltello che taglia alla giusta misura la pasta, conferisce la forma tipica ai prodotti Amanda.

La trafilatura al bronzo

5 | PASTEURIZZAZIONE

La pasta viene vagliata meccanicamente per eliminare eventualità impurità e attraverso un nastro trasportatore arriva alla fase di Pasteurizzazione. Un processo necessario a perché rende l’alimento igienicamente sicuro e con una shelf-life di almeno 24 mesi e più.

6 | PRE-ESSICCAMENTO

La pasta entra in un pre-essicatoio ad una temperatura non superiore ai 45° grandi per non più di quattro minuti. Un’operazione che ha l’obbiettivo di compattare il prodotto e fissarne i colori, i sapori e gli aromi tipici di ogni formato.

La pasta dopo la fase di Pre-essiccazione

7 | VAGLIATURA MANUALE

Prima dell’essiccazione lunga due giorni, Amanda viene vagliata a mano con grande attenzione: vengono scartati i prodotti che presentano imperfezioni o che sono malformati. Ogni formato di pasta Amanda dev’essere al massimo della sua bellezza preservando la caratteristica di unicità e leggera diversità tipica del prodotto artigianale.

8 | LUNGA ESSICCAZIONE

È la fase fondamentale che conferisce ai nostri alimenti tenacità in cottura, fissaggio dei colori, degli aromi e dei profumi tipici di ogni legume utilizzato. Adagiata su valletti traspiranti che vengono impilati l’uno sopra l’altro, la pasta viene posta in una cella di essiccazione a temperatura e umidità controllate per un tempo non inferiore alle 48 ore. Non si tratta di un passaggio automatizzato e veloce in quanto la rimozione dell’acqua dalla pasta deve avvenire con la giusta gradualità. Tutto è programmato elettronicamente e il rapporto umidità/temperatura all’interno della stanza durante la fase di essiccazione è variabile. In questa fase la sensibilità del pastaio gioca ancora un punto fondamentale in quanto i suoi controlli sono molto importanti perché un’improvvisa variazione del clima potrebbe creare crepe o rotture nel prodotto che si presenterebbero in cottura o ancora peggio nel piatto una volta cucinata.

Lenta essiccazione a bassa temperatura (fino a 48h per un max di 40°)

9 | CONFEZIONAMENTO

Dopo l’essiccazione e prima del confezionamento, vengono prelevate poche centinaia di grammi che verranno utilizzati per i test di laboratorio che certificheranno la qualità del prodotto, la salubrità e determineranno i valori nutrizionali da inserire nell’etichetta. Un’altra piccolissima porzione viene utilizzata per le prove di cottura: se non si rompe, se rispetta i tempi di cottura indicati in etichetta e mantiene i colori e i profumi, solo allora potrà essere confezionata.

La pasta Amanda viene inserita in sacchetti microforati che permettono la corretta traspirazione del prodotto evitando accumuli di umidità. Ogni sacchetto, nella parte laterale destra riporta la shelf-life e il lotto di produzione: le prime due cifre rappresentano l’anno mentre le tre cifre che seguono determinano il giorno in cui è stata prodotta. Infine, manualmente, i sacchetti vengono inseriti in una scatola con la relativa fascia personalizzata che indica i valori nutrizionali, le varie caratteristiche di prodotto e i dati commerciali.

COME RICONOSCERE LA QUALITA’ DI AMANDA?

1 | Il colore

La pasta ha lo stesso colore della semente e così arriva fino al piatto una volta cucinata. Questo perché il processo di Amanda è delicato e rispettoso delle caratteristiche delle materie prime.

La “pasta” di Amanda mantiene inalterato il suo colore anche in cottura

2 | Sapore e profumo

Apri il sacchetto e sentirai i profumi tipici delle lenticchie e dei piselli gialli. Ogni pasta che si rispetti deve presentare nel piatto il proprio carattere: quello di Amanda grazie ai suoi colori, profumi e aromi è particolarmente deciso e tipico.

Apri il sacchetto e sentirai i profumi tipici delle lenticchie e dei piselli

3 | Tenacità

Cuocila tradizionalmente in acqua bollente salata e poi falla saltare in padella con il tuo abbinamento preferito oppure “risottala” direttamente in padella con poca acqua e con il tuo abbinamento preferito e potrai assaporare tutti gli aromi e i sapori direttamente nel piatto. Scoprirai che una pasta di legumi può essere tenace e mantenere la cottura come una pasta di semola di grano duro.

La “pasta” Amanda tiene incredibilmente la cottura tanto da poter essere risottata

4 | Perfetta nel piatto

Bella da vedere nei suoi formati unici e dai colori vividi e naturali, Amanda rende il piatto uno spettacolo di profumi e aromi tipici che si sposano con qualsiasi abbinamento.

5 | Qualità certificata

Clicca quì e potrai scoprire le analisi effettuate a campione sui pacchi delle paste di legumi Amanda.

amandafoodAuthor

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *